Autore: Gianpaolo Dal Maso

Ho lavorato nel settore pubblico: Sanità e Servizi Socio sanitari e sono in pensione da maggio 2011, tesso dal 2000 ed ho seguito corsi di tessitura con Sabrina Pandin e Paola Besana, di arazzo con Wanda Casaril e Patrizia Polese, di feltro con Eva Basile, Ruth Baumer, Seraina Rizzardini, Cristiana Di Nardo. Sono membro del direttivo del Coordinamento Tessitori e faccio parte della redazione nella rivista TessereAmano Partecipo al Gruppo per la tessitura a mano di Bassano.

Textileartacademy di Patrizia Polese

Patrizia Polese dopo aver svolto corsi di tessitura su telai verticali presso il suo laboratorio di Carbonera (Treviso) ed in molte altre strutture (associazioni  culturali, ateliers, musei, scuole private e statali, docente di design del tessuto presso università IUAV – Venezia) propone dei corsi on line.
Il suo approccio alla tessitura scaturisce, oltre che da scelte artistiche maturate in anni di ricerca, da una filosofia di valori e ideali che ha saputo rendere propri e vivi nella pratica dell’insegnamento che così sintetizza:
“Dopo molti anni di lavoro artistico ho compreso che l’intreccio è un istinto naturale dell’essere vivente. Distesi nell’erba, guardando il cielo le mani naturalmente cominciano a intrecciare fili d’erba e subito si ritrova una vicinanza, un‘appartenenza, una naturale fusione tra noi e ciò che sta fuori di noi. Arriva così la pace, o almeno un po’ di calma. Mi chiamo Patrizia Polese e ti guiderò nell’apprendimento delle tecniche della tessitura per ritrovare uno spazio fatto di benessere e soddisfazione creativa, alla scoperta di un modo nuovo di vivere il quotidiano”.

Continua a leggere

Doretta Davanzo Poli ci ha lasciato

Mi è arrivata la notizia della sua scomparsa e sul  profilo di Facebook in cui lei ha condiviso con innumerevoli persone la sua grande conoscenza delle arti tessili si sono succeduti i messaggi di cordoglio.

I quotidiani di Venezia ne hanno elencato le molte attività ed  alcune tappe della sua vita (indico quelle apparse sulla Nuova Venezia del 14 dicembre 2020): “Docente all’Università di Udine e di Venezia di Storia dell’arte tessile e moda fino al 2009, conservatore di biblio-tessiteca a Palazzo Grassi (dal 1973 al 1980) e del Museo dei Merletti di Burano (dal 1981 al 1990), autrice di innumerevoli saggi e monografie e curatrice di oltre 70 mostre.”

Nella foto (sempre ripresa dalla Nuova Venezia) la si vede alla consegna del premio quale “Veneziano dell’anno” nel Gennaio del 2018, riconoscimento ricevuto “Per aver dedicato l’intera sua vita allo studio dei mestieri della moda a Venezia, curando innumerevoli mostre e diffondendo la conoscenza e l’amore per l’abbigliamento, i merletti, i ricami pregiati e i tessuti antichi”

La ricordo in particolare per la sua disponibilità  nell’elargire aiuto a quanti la contattavano.
Per la nostra rivista ha offerto la recensione di un libro sulla storia dei tessuti ma nella sua pagina Facebook inseriva continue notizie e informazioni su tessuti antichi ed anche su opere musicali e iconografiche, tutto il contrario quindi di una esperta gelosa delle sue conoscenze che invece ha sempre elargito a piene mani.

 Che il nostro ricordo ed affetto le illuminino la strada che sta ora percorrendo. 

ApritiModa torna il 24 e 25 Ottobre prossimi

Telai della Tessitura Luigi Bevilacqua a Venezia

Ne hanno scritto con due inserti sia il Corriere della Sera che Repubblica, quest’ultima nell’edizione del 17 ottobre scorso. Si tratta di un’iniziativa ideata dalla giornalista e scrittrice Cinzia Sasso che consente la visita a molti musei e case di moda presenti sia nelle maggiori città italiane (Milano,  Venezia, Firenze, Roma) ma anche in tante altre regioni italiane.

Continua a leggere

Maria Lai. Fame d’Infinito

Ben volentieri riportiamo quanto apparso sul numero di Artribune, on line:
ecco il link: In cui si annuncia il nuovo allestimento dedicato alle opere di questa artista presso la Stazione dell’Arte di Ulassai (Nuoro). Il Museo, fondato nel 2006 presso la ex stazione ferroviaria di Jerzu, permette ora di fruire delle opere di Maria Lai sotto forma multi sensoriale.

Un coprivassoio in tempi di Covid

Faccio parte del Gruppo Veneto per la tessitura.

Oltre alla tessitura a mano ho una grande passione per il merletto a tombolo.

E’ un modo piacevole di impiegare il  tempo libero.

Ha un fascino profondo la musica ritmata dei fuselli di legno al lavoro tra le mani: lo stupore per la bellezza di un pizzo terminato  stimola ad iniziare nuovi merletti..

Punti impiegati per il pizzo eseguito con la tecnica del merletto di Cantù : bisetta a punto tela con mochetta , cordetta con pippiolino e finitura a mezzopunto.

Il disegno sul cartone di supporto per la realizzazione del coprivassoio in fotografia mi è stato regalato quindi per me ha un doppio valore.  

Evita Pirotelli (Brescia) e-mail: evita.pirotelli@gmail.com

 

 

M.A.D.A. Temporary Lab a Cividale

 

Da Martedì 19 Maggio 2020 riapre, presso la galleria di Largo Boiani 27, M.A.D.A. Temporary Lab. (Mani Arte Donne Artigianato) – questo il significato dell’acronimo.
Si tratta di uno spazio “made in FVG” dove scoprire le creazioni realizzate a mano da sette giovani designer emergenti della Regione Friuli Venezia Giulia e quelle dell’Associazione Noi…dell’arte, promotrice del progetto insieme con il Comune di Cividale del Friuli e con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia.

Continua a leggere

Breathing Blue

Breathing Blue by Anish Kapoor – Paragon Press

Le prescrizioni per affrontare e contenere il Covid 19 hanno bloccato tutte le manifestazioni culturali, ivi compresi tutti gli incontri e corsi programmati dalle associazioni. 
Superato il disorientamento, molte si sono mosse per ritrovare il contatto con i loro associati, Vi presentiamo oggi un progetto che l’Associazione “Materia Tessile” propone ai propri associati.
Il titolo: “Breathing Blue” (Respirando il blu), trae spunto dall’opera omonima di Anish Kapoor del 2017, che riproduco da una foto tratta da Paragon Press.
Si tratta di un gruppo di lavoro che si costituisce fra quanti vi aderiranno entro il 25 Maggio prossimo.

Continua a leggere

Ripartire… intanto che fare?

Il primo numero di TessereAMano è quasi ultimato (stiamo correggendo le bozze) ed è dedicato alla filiera sostenibile.
Abbiamo pensato di inserire nel sito alcuni articoli ed inviare ai soci il numero completo in formato digitale, viste le difficoltà di spostamento che la normativa nazionale e regionale impone a tutela di tutti.
Successivamente, quando sarà possibile e consentito, faremo la normale spedizione postale.
Abbiamo poi riflettuto sul numero 2 che dovrebbe uscire a Settembre, di solito in coincidenza con Filo Lungo filo… un nodo si farà,  l’incontro che si svolge a Collegno (Torino) nel penultimo week end, promosso dall’Associazione Amici della Scuola Leumann.
Il tema sarà come gli artigiani (e tutti noi amanti del tessile) affrontiamo la sfida del coronavirus.

Intanto vorremmo raccogliere tutte le diverse esperienze che si svilupperanno e dare il nostro contributo per diffonderne la conoscenza e la partecipazione. Oggi ve ne proponiamo due che partono da realtà lontane fisicamente ma idealmente vicine.
La prima è promossa dalla Cooperativa Les Tisserands della Val Grisenche in Val d’Aosta, ecco il link
Nella foto le socie della Cooperativa.

e la seconda dagli artigiani romani con la campagna #zerozerocento, ecco il link

inviateci le notizie su altre iniziative e su vostre idee e proposte all’indirizzo: tam@tessereamano.it

 

Un invito a raccontarsi

Sul profilo di Facebook del Coordinamento Tessitori trovate un invito a raccontarsi nel tempo in cui il Coronavirus impazza:

Ciao a tutte/i,

le nostre attività tessili e non e le possibilità di incontri si sono annullate o molto ridimensionate, Vi proponiamo di raccontare uno all’altra/altro come le affrontate, cosa fate, in modo da restare in contatto e scambiare idee e amicizie.

Attendiamo i vostri racconti…


Copyright © tessereAmano 2011. All Rights Reserved. Codice Fiscale 94097350485 - Design by CaliAgency

X