IN PRIMO PIANO

Eva Basile15 Gennaio 2023Associazione / Incontri / Mostre-mercato / ConferenzeIl prossimo 18 febbraio ci ritroviamo al Victory, il Café Museo di Fabio Giusti, per la nostra assemblea annuale. Vedremo in azione i vecchi macchinari e ci fermeremo per la pausa pranzo negli ampi locali, un tempo sede di fabbriche tessili, nel distretto di Montemurlo (Prato) in via Labriola 243. Al mattino abbiamo organizzato una visita ad aziende che operano nel riciclo della lana, partendo alle 10,00 dal Victory caffè. Verranno messe a disposizioni delle auto per i trasferimenti da e per la stazione di Prato Centrale: chi avesse bisogno di un passaggio e chi mette a disposizione posti auto contatti la segreteria  Ugualmente occorre iscriversi entro il 12 febbraio ai contatti che trovate in calce per prender parte alla visita ed alla pausa pranzo. Sono invitati a partecipare tutti i soci del Coordinamento Tessitori. Avranno diritto al voto coloro che si sono associati da almeno tre mesi e che, alla data della riunione, saranno in regola con le quote sociali per l’anno 2023 o che lo sono stati per il 2022 (l’annata associativa si conclude il 28 febbraio). Chi non potesse raggiungerci a Prato potrà seguire la riunione e votare i punti all’ordine del giorno attraverso un collegamento Zoom: chiedere gli accessi alla segreteria. Chi avesse bisogno di istruzioni per accedere a zoom può far riferimento a questo documento L’assemblea così convocata è chiamata a deliberare sul seguente ordine del giorno: • Relazione sulle attività svolte nel 2022; • Esposizioni della mostra collettiva “La Notte stellata” e previsioni per il 2023; • Organizzazione delle edizioni 2023 di Feltrosa e della Scuola Estiva Lavorazione Lana • Previsione delle attività per il 2023; • Proposte per TessereAMano dal 2023; • Proposta di aggiornamento della quota di iscrizione all’associazione; • Aggiornamento sull’iscrizione al Registro del Terzo Settore; • Approvazione del bilancio consuntivo e preventivo; • Varie ed eventuali. Si ricorda che, a norma dell’art. 9 dello statuto sociale possono partecipare al voto tutti i soci in regola con il versamento delle quote sociali. Si ricorda inoltre che, a norma dell’art. 15, nel caso non possa intervenire, il socio può affidare delega scritta ad un altro socio di sua fiducia. Fac simile delega Facciamo presente che ogni persona non può portare più di tre deleghe e che ai membri del consiglio direttivo non si possono affidare deleghe per l’approvazione del loro operare. Versione stampabile della convocazione Quanti intendono partecipare alla visita guidata e/o al pranzo dovranno comunicarlo entro il 12 febbraio ai seguenti indirizzi e-mail: segreteria@tessereamano.it oppure coordinamento@tessereamano.it – tel. 366 622 3839 costo del pranzo: 15 euro […] Read more…
Alessandro Querci11 Gennaio 2023Moda / MostreSi è chiusa da poco la grande mostra che rende omaggio alla stilista Elsa Schiaparelli presso il Musée des Arts Décoratifs di Parigi. L’esposizione è ricca di abiti, gioielli, disegni, foto, quadri e sculture che sottolineano la sua relazione privilegiata con gli artisti dell’avanguardia residenti a Parigi degli anni ’20 e ’30 del secolo scorso, mostrandone la fantasia innovatrice, il gusto per lo spettacolo e la sua vivacissima modernità artistica. Dal suo iconico rosa shocking all’abito aragosta ed il cappello-scarpa, sono tante le creazioni firmate da Elsa Schiaparelli che hanno destato scalpore ed entusiasmo. Nata a Roma nel 1890, viene considerata – assieme a Coco Chanel – una delle figure di maggior rilievo della moda nel ventennio fra le due guerre. La sua formazione avviene in un ambiente intellettuale, studia filosofia e sogna di diventare poetessa.    Si trasferisce, giovanissima, in Svizzera e a Londra, dove conoscerà il suo futuro marito, sposato nel 1914. Con lui si trasferirà prima a Nizza e successivamente, nel 1920, a New York. Fu a New York che iniziò a frequentare l’ambiente dell’arte, instaurando rapporti di amicizia con gli esuli dadaisti Francis Picabia, Man Ray e Marcel Duchamp. Dopo il divorzio, convinta dalla moglie di Picabia, Gaby, a tornare a Parigi con lei che la ospitò per i primi tempi, fu proprio a Parigi che la giovane Elsa entrò in contatto col mondo della moda, riuscendo a diventare assistente dell’allora famoso stilista Paul Poiret, e creando successivamente modelli per altre piccole case di moda.    Fu nel 1927 che iniziò una sua produzione personale di maglioni, lavoro innovativo di grande importanza per l’emancipazione del pullover, fino ad allora concepito come semplice indumento d’uso pratico, che lei reinterpreta con disegni dalle linee originalissime. Dal 1929 inizia a proporre abiti innovativi per la costruzione ed il taglio nonchè accessori dove si mischiano materiali i più vari e le forme più fantasiose ai quali, talvolta, si ispireranno prodotti più commerciali di marchi di largo consumo.  Il decennio successivo la vede espandere la propria fama a livello internazionale, con l’apertura di negozi a Londra e New York, gli abiti fotografati da famosi fotografi appaiono nelle riviste più prestigiose.  Grandi star come Marlene Dietrich, Greta Garbo, Katharine Hepburn, Mae West e molte altre divengono assidue frequentatrici delle sue boutiques.   Sua principale fonte d’ispirazione è l’anticonvenzionale avanguardia parigina, attraverso la frequentazione dei maggiori esponenti del Surrealismo (in primis Salvador Dalì), ispirazione che la porta a realizzare capolavori eccentrici e visionari. Ma non solo: al fascino per l’arte a lei contemporanea si aggiungono quelli dell’antichità, delle forme ed elementi della natura, dell’esotismo e del circo, e le sue sfilate sono concepite come veri e propri spettacoli caratterizzati da una potente teatralità, teatralità opportunamente riproposta nel percorso della ricca esposizione che mette in luce anche l’eredità dello stile Schiaparelli negli abiti interpretati da famosi couturier che le hanno reso omaggio quali Yves Saint Laurent, Azzedine Alaïa, John Galliano e Christian Lacroix. Il catalogo è acquistabile tramite il sito web dedicato all’iniziativa […] Read more…
TAM5 Gennaio 2023Artigianato / CorsoSono aperte le iscrizioni al Laboratorio online Arte della tessitura e Textile Design – livello 2 – condotto da Carmen Romeo e organizzato dall’Ecomuseo Il Cavalir di Fagagna  A partire dal giovedì 26 gennaio 2023, dalle 18.00 alle 20.00 per 10 lezioni. Il corso è finalizzato a sviluppare capacità manuali, creative e progettuali, come esemplificato in questa presentazione Temi proposti Dall’architettura al tessile La cartella dei progetti e campioni (1951) di Gina Morandini -Textile Designer e Fiber Artista Iter progettuale scelta del tema, raccolta della documentazione, definizione del prodotto e delle sue caratteristiche, cartella colori, scelta delle tecniche e dei materiali, campionature, prototipo finale. Per iscriversi al corso è necessario aver frequentato il corso Ecomuseo di Fagagna-Laboratorio Arte della Tessitura online livello 1 (svoltosi da ottobre a dicembre 2022) oppure possedere una buona conoscenza dell’uso del telaio manuale, delle tecniche di tessitura e del programma di progettazione al computer weavedesign. Inoltre è necessario avere: indirizzo e-mail, cellulare con l’applicazione WhatsApp, connessione stabile alla rete internet, computer, smartphone o tablet (con webcam e microfono integrati o collegati), browser Google Chrome (anche da dispositivi Apple) e nel caso di un PC l’aggiornamento software al sistema operativo Windows 10. Per le campionature tecnico pratiche e la tessitura del prototipo le/gli interessati devono avere a disposizione un telaio da tavolo a 4 oppure a 8 licci, piccole attrezzature e filati. Iscrizioni ed informazioni: dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12 presso il Museo della vita contadina Cjase Cocèl, via Lisignana 22, 33034 Fagagna (Udine),  tel.:0432801887 – oppure tramite mail scrivendo a ilcavalir.amministrazione@gmail.com – www.ecomuseoilcavalir.it L’ufficio è chiuso fino all’ 8 gennaio 2023 Quota di partecipazione € 80,00, più € 10,00 di quota associativa annuale. Per info e/o chiarimenti: cell. 3335681801; e-mail: segreteria.artetessile2@gmail.com […] Read more…
TAM18 Dicembre 2022Arte TessileTanto è il tempo che è bastato a distruggere un tessuto umano e sociale di un piccolo comune come quello di Amatrice. Gli eventi sismici che hanno colpito la città, soprattutto quello del 24 agosto e del 30 ottobre, sono stati di una forza distruttiva inaudita e hanno spezzato la vita di centinaia di persone e intere famiglie senza distinzione di sorta. Ancora oggi si dovranno ricostruire strade, ponti, case, ma soprattutto andrà ricostruita una comunità e il suo tessuto sociale, dispersi e dilaniati da un’alienante fenomeno di isolamento e spopolamento. Nasce così naturalmente l’incontro con “la casa delle donne di Amatrice e frazioni”, luogo che ha come missione primaria l’incontro e la ricostruzione delle relazioni umane. Nasce dalla voglia di incontrarsi, aggregarsi e condividere in uno dei pochi luoghi di socialità e aggregazione che è fiorito dalle macerie di quegli eventi che hanno scosso vite e animi di quella popolazione. La mostra “142 secondi”, che è stata inaugurata il 26 ottobre al Museo della Canapa di Sant’Anatolia di Narco (PG), nasce a conclusione del progetto di terapeutica artistica realizzato presso “La Casa delle Donne di Amatrice e Frazioni” a cura di Lisa Fontana e racconta, attraverso le opere condivise realizzate, 142 secondi, tanto è durata la scossa che ha demolito Amatrice nel 2016, il tessuto umano dei suoi abitanti, le loro storie, i loro pensieri. E’ un cammino che è stato percorso insieme grazie a un telaio; fili di canapa appesi, intrecciati come le vite di chi ha subito le devastazioni del terremoto. Un’ opera condivisa che con un filo lega due regioni: il Lazio con la città di Amatrice e l’ Umbria con Sant’Anatolia di Narco. Perché il terremoto distrugge, separa ma l’ Arte crea, unisce. Le opere realizzate con le donne de “La casa delle Donne di Amatrice e Frazioni” saranno visitabili fino al 6 gennaio presso il Museo della Canapa di Sant’Anatolia di Narco lungo un tracciato immaginario conosciuto informalmente come la via della canapa della Valnerina. Per informazioni: 0743.613149 (int.8) | info@museodellacanapa.it https://www.museodellacanapa.it […] Read more…
Eva Basile30 Novembre 2022ConvegniNei giorni 1-3 dicembre 2022 la Cappella Guinigi del Complesso di San Francesco (Piazza San Francesco 19, Lucca) ospita un convegno internazionale di grande respiro. Il titolo del convegno Il colore nel Medioevo. Le arti del tessuto: filati, disegni e colori già suggerisce il tema, l’iniziativa è  voluta dalla sezione “il colore” dell’’Istituto Storico lucchese. Programma: 1 dicembre – ore 14:00 – Registrazione ore 15:00 – Saluti Antonio Romiti, Istituto Storico Lucchese Marcello Bertocchini, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca Introduzione Paola Antonella Andreuccetti, Istituto Storico Lucchese, sezione speciale ‘Il Colore’ ore 15:30 – I sessione: L’apparenza presiede Antonella Capitanio (Università di Pisa) Bruna Niccoli (Università di Pisa) I colori nelle vesti del guardaroba medievale lucchese Marco Collareta (Università di Pisa) Tessuti operati in scultura tra Medioevo e prima Età Moderna: aspetti e problemi Andrea De Marchi (Università degli Studi di Firenze) Lucido/opaco nella rappresentazione dei tessuti nella pittura medievale Alessio Monciatti (Università degli Studi del Molise) Velari dipinti Lamberto Crociani (Facoltà Teologica dell’Italia Centrale) I colori del sacro 2 dicembre – ore 9:30 – II sessione: Tessuti nel mondo Presiede: Maria Ludovica Rosati, Università degli Studi di Genova – Università degli Studi di Torino Silvia Pedone (Accademia Nazionale dei Lincei) Il colore che intreccia le arti: colori e tessuti a Bisanzio Loretta Del Francia Barocas (Sapienza Università di Roma) Tessuti copti. Osservazioni sui colori, filati, temi e motivi nei tessuti da Antinoe Pauline Claisse (Archéosciences Bordeaux) Du Moyen Âge à nos jours, expérimenter les couleurs de la tapisserie de la Dame à la Licorne et de ses restaurations Parvaneh Ghasemian Dastjerdi (University of Science and Culutre Teheran) Color in Seljuk fabrics Sibel Alpaslan Arça (Topkapı Palace, Istanbul) Italian Silk at the Ottoman Palace ore 15:00 – III sessione: Tessuti a Lucca Presiede: Marco Collareta (Università di Pisa) Ignazio Del Punta (Università degli Studi della Repubblica di San Marino) Coloranti, tessuti serici e colori in voga a Lucca tra il 1200 e la prima metà del 1300 Lisa Monnas (Independent scholar) Silk with grapevine designs produced in Lucca during second quarter of the 14th century Maria Ludovica Rosati (Università degli Studi di Genova – Università degli Studi di Torino) Tessuti ad oro tra Medioevo ed Età Moderna: dai nasicci mongoli agli imperiali lucchesi e oltre Francesca Pisani (Arcidiocesi di Lucca) Un tessuto per il Volto Santo Gaia Elisabetta Unfer Verre (Archivio Storico Diocesano di Lucca) La rappresentazione delle vesti nei manoscritti medievali lucchesi. Una prima indagine 3 dicembre – ore 9:00 – IV sessione: La sostanza Presiede: Annamaria Giusti (già Opificio delle Pietre Dure) Marco Ciatti – Riccardo Gennaioli (Opificio delle Pietre Dure) Le analisi dei coloranti dei tessili medievali nell’esperienza dei restauri dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze Mario Cappozzo (Musei Vaticani) Rodolph Pfister e le prime analisi chimiche sui tessuti archeologici. Nuovi dati dalla Collezione Pfister nei Musei Vaticani Simona Rinaldi (Università degli Studi della Tuscia) I panni di lana e la tintura all’oricello nelle fonti tra XII e XV secolo Sandro Baroni (Fondazione Maimeri) L’arte della tintura nella trattatistica tecnica medioevale Angela Orlandi (Università degli Studi di Firenze) Sfumature di rosso: chermes, grana, e cocciniglia (secc. XIVXVI) […] Read more…

CALENDARIO TESSILE

il calendario ha subito modificazioni a causa della pandemia del Covid. Abbiamo deciso di mantenere le date originarie, per serbare memoria delle varie inziative
consigliamo di contattare gli organizzatori dei singoli eventi per verificare se questi ultimi siano confermati o meno

febbraio, 2023

CONOSCI I NOSTRI SOCI

TessereAMano.it ospita sul proprio sito la Galleria dei Soci del Coordinamento Tessitori

IL MONDO DI FELTROSA

Newsletter


Copyright © tessereAmano 2011. All Rights Reserved. Codice Fiscale 94097350485 - Privacy e Cookie Policy - Design by CaliAgency

X